Capita di sentirsi intrappolati in una dimensione che non è la propria e che, lentamente, ci distrugge: distrugge ciò che si pensa di essere, ciò che si è stati e la possibilità di essere ciò che si vuole in futuro.
Si può chiamare ossessione, ansia, paura, relazione sbagliata, depressione e con tanti altri nomi, ma qualsiasi nome abbia, non si riesce a trovare il modo per uscirne. Bisogna imparare una strada nuova, sconosciuta che possa condurci fuori da quella trappola.
Chiedere aiuto per trovare la strada non è sintomo di debolezza: è il più grande atto di forza che puoi fare nei tuoi confronti.